VIAGGIARE-LOWCOST.IT

In capo al mondo, a casa di Babbo Natale
C’è un posto nel Nord Europa che per le prossime vacanze natalizie metterebbe d’accordo grandi e piccini. Rovaniemi, dove sogno e realtà si fondono in maniera sublime, è la città-villaggio capitale della Lapponia, la regione più settentrionale della Finlandia, a cavallo del circolo polare artico. È lì la residenza ufficiale di Babbo Natale, e uno dei posti migliori al mondo per assistere all’affascinante fenomeno dell’aurora boreale. Ideale dunque per tutta la famiglia, meglio se non numerosissima, visto il budget piuttosto impegnativo. L’aereo sembra il mezzo più opportuno per la méta. Almeno fino ad Helsinki. Poi si continua col treno o anche in pullman. Possibile anche un volo charter dalla Capitale alla città di Santa Claus, la cui popolazione conta poco più di sessantamila persone, orgogliose di vivere un posto ultramoderno, ricostruito dopo la totale distruzione del secondo conflitto mondiale. Se non si ha fretta, il treno è la scelta migliore per raggiungere Rovaniemi. La magia la offre il Santa Claus Express che, in meno di dieci ore di traversata, delizia la vista non solo dei bambini. Uno spettacolo davvero unico in un paesaggio a dir poco romantico dove la taiga, la fitta foresta di conifere, avvolge l’animo di emozioni. Che si esaltano in presenza dell’aurora boreale. Già un’anteprima, dunque, dei colori speciali che illuminano la volta celeste in determinate ore notturne. E a queste latitudini, lo ricordiamo, le notti durano diverse settimane. Almeno nel periodo invernale, accade il contrario in estate, quando il sole si dimentica di tramontare per un po’ di mesi. Giunti in città, si schiudono diverse alternative. Prima tra queste, raggiungere il Villaggio di Babbo Natale. Per coprire gli otto chilometri che lo separano dal centro possiamo viaggiare a bordo di fantastiche motoslitte o anche fittare un’auto. Tanto lo scenario non cambia: un bianco infinito degno di una fiaba d’altri tempi. C’è la possibilità di sistemarsi in hotel igloo, senza rinunciare ad escursioni, anche guidate, durante le quali non è difficile incontrare renne che girano libere tra i boschi. E, se vogliamo vederle da vicino, la Fattoria delle Renne è l’ideale. Qui i bimbi possono accarezzarle e offrire loro del cibo. In cambio, con queste docili creature, faremo un giro in slitta. E Babbo Natale? Al centro del suo villaggio c’è un gigantesco scivolo di ghiaccio riservato agli elfi, ai bambini e agli gnomi. Lui invece lo si incontra in ufficio. Il suo ufficio, per il quale tanto si è prodigato. Da circa quarant’anni, infatti, il posto è facilmente raggiungibile rispetto alla sua segretissima casa d’origine posta sulla misteriosa “montagna ad orecchio” Korvatunturi. A proposito di Ufficio, c’è quello Postale che, nello stesso lasso di tempo, ha ricevuto ben 18 milioni di letterine spedite da bimbi di duecento Paesi. Una curiosità per chiudere. Le cartoline spedite sono rigorosamente annullate col timbro attestante “Circolo Polare Artico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *